Benvenuto su Rovigo Magazine

Metterò quotidianamente a disposizione di chi lo desidera spunti, critiche, riflessioni sugli avvenimenti che, volenti o no, subiamo ad opera di altri.

La pagella della settimana

26 ottobre 2020 La lega Nord di Trecenta ha deciso di “uscire dalla maggioranza” del comune amministrato dal centro destra. Perché non erano stati accolti i propri progetti di rilancio del centro altopolesano, un tempo in auge, vi chiederete? Ma no! Non scherziamo! La decisione è invece maturata perché il sindaco, cui spettano le attribuzioni

Maggiori informazioni

La pagella della settimana

19 ottobre 2020 Come volevasi dimostrare. Cristiano Corazzari è stato confermato assessore alla cultura nella giunta Regionale guidata da Luca Zaia. Lo avevo pronosticato mesi fa, molto prima delle elezioni: sarà riconfermato anche se supererà i pochi voti ragranellati cinque anni fa (li ha invece quintuplicati), avevo detto ai leghisti che stazionano in un bar

Maggiori informazioni

La pagella della settimana

12 ottobre 2020 Infelice capitombolo dell’assessore Patrizio Bernardinello, nel passaggio dall’anticamera (consigliere) alla camera (giunta) del comune di Rovigheto. Nominato il giorno 15 settembre come ottavo membro della giunta Gaffeo, ha subito “sbattuto” contro i dehors istallati sui vasti marciapiedi di Corso del popolo, attirandosi “l’incazzatura” dei proprietari. Tanto che il fragore dello scontro ha

Maggiori informazioni

La pagella della settimana

5 ottobre 2020 Comprendo benissimo come deve comportarsi un avvocato quando è chiamato a difendere un colpevole o un criminale. E’ suo dovere, lo stabilisce il Codice Deontologico. Ma quando, come nel caso riguardante Il Teatro Sociale, non c’entrano né l’etica né la deontologia, soprattutto per una neofita della politica, seppur capogruppo della civica “Perché

Maggiori informazioni

La pagella della settimana

28 settembre Lo confesso: ho avuto un calo degli zuccheri, e per un attimo ho temuto che la partitocrazia raggiungesse il popolo e rovesciasse la decisione, già votata per ben quattro volte dal 98% del Parlamentari, facendo votare No al referendum sul taglio di 345 tra deputati e senatori. Forse causa covid, non ne hanno

Maggiori informazioni

L’intelletto smarrito

18 settembre 2020 Avete mai assistito in televisione a una “votazione nominale” del Parlamento? Quando deputati e senatori passano uno a uno davanti ai presidenti delle Camere, su chiamata, e depositano la scheda nell’urna, o esprimono ad alta voce il loro voto? Sono 945 (più i 5 senatori a vita) passaggi che prevedono una “seconda

Maggiori informazioni

La pagella della settimana

settembre 2020 Nella “democratica” Italia l’attuale numero di parlamentari è 945. Nelle “dittature” europee, invece: Francia 925; Germania 778; Spagna 616; Svezia 349; Polonia 560; Grecia 300; Belgio 210; Austria 244; Cecoslovacchia 281 e via via sino alla Croazia con 151. Sono anche i più pagati al mondo, naturalmente: (soldi al lordo) Italia senatore 14.634,89

Maggiori informazioni

La pagella della settimana

13 luglio 2020 Pare che i più stimati teologi dell’inizio del cattolicesimo, San Tommaso, San Paolo, Sant’Agostino ad esempio, pensassero che Dio di fronte alla “fabrica del mondo”, fra tutta la massa di uomini, ne abbia eletto pochi alla gloria, preparando loro i mezzi per ottenerla chiamandoli “predestinati”; per gli altri, per non relegarli ai

Maggiori informazioni

La pagella della settimana

6 luglio 2020 “Quando il soldin cade nella cassetta l’anima sale in cielo benedetta”, sosteneva Martin Lutero, teologo e accademico tedesco che lo portò allo scisma dal cattolicesimo. Era contrario alla vendita delle intercessioni e indulgenze praticate dai papi Giulio II e Leone X. Pare infatti che anche la pavimentazione del selciato di piazza San

Maggiori informazioni

La pagella della settimana

29 giugno 2020 La vita ci propone scandali, e scandaletti. Oggi tutti i giornali ricordano “La strage di Ustica”, avvenuta 40 anni fa. Alle 20,59 del 27 giugno del 1980 un aereo DC-9 partito da Bologna e diretto a Palermo precipitò nei pressi di Ustica. Morirono tutti gli 81 occupanti a bordo. Non si è

Maggiori informazioni