Ho deciso di dare vita a un mio Blog dopo aver diretto giornali e scritto per diverse testate giornalistiche migliaia di articoli.

In un momento in cui vi è un’implosione e atomizzazione della comunicazione attraversi Facebook, Twitter, Instagram eccetera. Dove tutti comunicano con tutti. Senza conoscersi, aumentando la confusione tra notizie vere e fake news, immettendo nella galleria del vento pettegolezzi e chiacchiere. Dove una stupidaggine può assumere toni giganteschi e nel contempo una persona da nulla oscurare un genio. Con il rischio che, come in parte sta accadendo, la gente si stanchi e rifiuti di informarsi. E quindi di formarsi. Il fatto che il sottoscritto, diversamente da migliaia di cittadini che non possono permettersi il lusso di leggere, verificare, approfondire migliaia di notizie che giornalmente ci piovono addosso, abbia il tempo e la passione per farlo mi ha suggerito questa idea.

Metterò quotidianamente a disposizione di chi lo desidera spunti, critiche, riflessioni sugli avvenimenti che, volenti o no, subiamo ad opera di altri.

“Tutto ciò che sai non conta niente se altri non sanno che lo sai”, sosteneva Aulo Persio Flacco. La nostra storia non fa sconti, non assolve chi non si può occupare e preoccupare del futuro suo e dei propri figli, perché in altre faccende affaccendato. Bisogna essere vigili, informati e a conoscenza dei problemi del proprio quartiere, della propria città, della propria provincia e dell’Italia. Interessandosi per partecipare alle decisioni e divenire veri cittadini. Per questo ho voluto creare questa pillola di libertà.

Attraverso queste pagine, che affondano le radici in un semplice ma efficace inciso che il poeta, scrittore e filosofo inglese John Milton nel 1644 scrisse in Areopagitica “Ecco che cosa è libertà: chi ha qualche utile consiglio, e vuole offrirlo alla città? Chi se la sente, celebre divien di colpo; chi non se la sente, se ne stia zitto. Uguaglianza più perfetta, esiste?”. Una sfida che raccolgo nella convinzione che i lettori di questo Blog, siano esse persone semplici o acculturate, saranno in grado di distinguere i pensieri autentici da quelli ipocriti. 

Ecco le mie esperienze…

Sono nato il 15 febbraio del 1951 a Bagnolo di Po, mentre ora vivo a Rovigo con la mia famiglia. Sono iscritto all’albo dei giornalisti del Veneto dal 1977 e ho ricoperto vari incarichi: prima sono diventato Revisore dei Conti regionale, poi vice Presidente Regionale dell’Ordine dei giornalisti del Veneto e infine segretario Assostampa polesana.

Ho collaborato con Canale 5, Rai 3, Rete 4, Italia 1, Veneto Magazine, Corriere Medico-Indipendente, Il Resto del Carlino. Sono stato anche direttore responsabile del settimanale Area Sport e direttore responsabile del mensile Rovigo Magazine.

Per anni ho seguito la mia passione politica, diventando consigliere comunale Rovigo e capogruppo del Candidato sindaco (2006-2011), ho avuto il ruolo di Presidente della terza commissione consigliare e sono stato componente della commissione alloggi. Infine, sono stato nominato presidente dell’azienda municipalizzata AS2 da settembre 2011 al giugno 2018. Sono stato insignito Cavaliere al Merito della Repubblica nel 1996.